dulcis in fundo

plumcake al latte concentrato con glassa al limone

cake_limone_latte_dettaglio

Il latte condensato era una specie di prodotto raro e mitologico fino a quando non mi sono trasferita in Arabia e ho scoperto pareti intere di lattine di questa crema buonissima e apparentemente molto diffusa da queste parti. Ovviamente non ho resistito e ne ho preso un paio di lattine, tanto per adeguarmi ai costumi locali, e le ho lasciate per mesi e mesi in dispensa senza sapere troppo che farci. Menomale che nel frattempo ho scoperto il divertente blog di cucina di un’altra emigrata come me che ne va pazza e lo usa in mille ricette.

Ecco quindi una proposta di plumcake al latte condensato con glassa al limone che vi lascerà senza fiato. Buonissimo, dura fino a quattro giorni senza seccare mai.

ingredienti:

4 uova

50 gr di burro

120 gr di farina

il succo di un limone

una lattina di latte condensato da 397 grammi (volendo potete utilizzare quello fat free, è buonissimo e decisamente più leggero)

un pizzico di sale

una bustina di lievito per dolci

1 cucchiaino di bicarbonato

per la glassa:

300 gr di zucchero a velo

3/4 di cucchiai di succo di limone

buccia grattuggiata di limone

difficoltà: minima

tempi: preparazione 15 minuti

cottura: 40 – 45 minuti

dosi: 6/8 persone

Lavorate con le fruste elettriche il latte condensato, il succo di limone, il sale, le uova e il burro a temperatura ambiente. Unite la farina, il lievito e il bicarbonato setacciati e amalgamate di nuovo con le fruste. Versate il composto in uno stampo da plumcake e cuocete in forno caldo a 160° per 40 – 45 minuti.

Nel frattempo preparate la glassa lavorando lo zucchero a velo con il succo di limone fino ad ottenere un composto liscio ed omogeno.

Versatela sul dolce freddo e decoratelo con la scorza di limone grattuggiata.

cake_limone_latte

piccoli suggerimenti: per un gusto più delicato potete tranquillamente sostituire il limone con l’arancia o il pompelmo.

lettura consigliata:

harry_quebert

un bel giallo, un libro scorrevole e scritto bene con una discreta serie di colpi di scena. Forse avrei evitato di dilungarmi troppo in alcuni punti ma in definitiva si tratta sicuramente di una lettura piacevole.

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...