dulcis in fundo

cheesecake con crema al mascarpone e amaretti

cheese_cake

non so se sia davvero una cheesecake, mi è venuta così, mentre in piedi davanti al frigo (si ormai avrete capito che sono capace di passarci delle ore) cercavo di farmi venire un’idea per finire quella confezione di mascarpone mezza aperta. Già sprecare il cibo mi spezza il cuore ma del mascarpone in Arabia Saudita poi sarebbe stato davvero haram! Ecco quindi una deliziosa torta con una base croccante di biscotto (e mi sono liberata anche di una buona parte dei biscotti secchi formato famiglia che giacciono da mesi e che nessuno vuole mangiare) e una deliziosa crema al mascarpone e ricotta arricchita da amaretti sbriciolati e gocce di cioccolato, che oggi non ci facciamo mancare nulla 😉

ingredienti:

280 gr di biscotti secchi

200 gr di burro

350 gr di mascarpone

150 gr di ricotta

2 fogli di colla di pesce

1 uovo

150 gr di zucchero

100 gr di amaretti sbriciolati

100 gr di gocce di cioccolato

nutella per decorare

difficoltà: minima

tempi: preparazione 15 minuti + 2 ore min in frigo

cottura – nessuna

dosi: 6/8 persone

Mettete in ammollo i fogli di gelatina in una ciotola con poca acqua tiepida. Fondete il burro e unitelo ai biscotti precedentemente sbriciolati, lavorateli con la punta delle dita fino ad ottenere un composto omogeneo. Distribuitelo sul fondo di uno stampo a cerniera livellandolo e compattandolo bene con il palmo della mano. Mettetelo in frigo a riposare.

Nel frattempo preparate la crema: in una ciotola capiente unite il mascarpone, la ricotta, lo zucchero, l’uovo e i fogli di gelatina accuratamente strizzati. Mescolateli bene fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea, se necessario aiutatevi con un frullatore a immersione. Aggiungete le gocce di cioccolato e gli amaretti sbriciolati grossolanamente. Versate la crema sul fondo biscottato preparato in precedenza, livellatela e decorate a piacere con nutella e amaretti.

Fate riposare la torta in freezer per un’ora, passatela poi in frigo fino al momento di servire (considerate almeno un paio d’ore di raffreddamento).

lettura consigliata:

indexquesta torta è piaciuta talmente tanto ai miei bambini che mi è venuto in mente un libro che ho letto e amato moltissimo quando avevo 8 anni. Ricordo di aver sognato spesso di trovare una porta segreta nel muro del giardino dei miei genitori anche se, circondato com’è da palazzi, sarebbe stato piuttosto miracoloso ma d’altronde se non è questo il potere dei libri…

4 risposte »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...