secondi e sfizi salati

frittata con patate e cipolle

da queste parti gli occidentali vivono in quartieri residenziali chiusi chiamati compound. Sono come dei villaggi fortificati all’interno della città. Di solito, oltre alle case dei residenti, ci sono una serie di facilities come piccole salumerie per gli acquisti essenziali, piscine, aree per lo sport e caffetterie, il tutto protetto da alte mura. Inizialmente abbastanza impressionante devo dire, ti sembra di entrare in una fortezza, ti domandi perché queste alte mura e queste recinzioni poi capisci che, oltre a ovvi motivi di sicurezza, c’è un maniacale controllo della privacy. I sauditi sono persone estremamente riservate. Non ho visto fino ad ora una sola casa che non sia circondata da mura altissime, niente e nessuno deve poter vedere cosa succede all’interno dove le donne girano senza velo.

Il compound diventa rapidamente il tuo piccolo microcosmo. Le regole sono meno rigide che all’esterno, alchol e maiale sono sempre vietati, ma puoi andare in giro senza velarti da capo a piedi e nessuno si scandalizza nel vederti in costume in piscina. Bastano poche settimane e hai conosciuto più o meno tutti, capito le dinamiche relazionali, partecipato ad un paio di barbecue (nel nostro compound la maggior parte dei residenti sono americani quindi il barbecue regna sovrano). Da un certo punto di vista è divertente perché hai tutti i week end impegnati in inviti a destra e a sinistra e per arrivare a destinazione fai forse 20 metri. Le case sono tutte identiche e vedere come ognuno ha personalizzato la propria ti fa vivere come in una specie di mega spazio ikea allestito con le diverse soluzioni.

Largo spazio quindi a quei piatti che puoi preparare in anticipo e portare con te quando sei invitato da qualche parte. La frittata di patate e cipolle è perfetta in questo caso: semplicissima e saporita, alla fine fa sempre il suo onesto dovere.

ingredienti:

400 gr di patate

1 cipolla grande

4 cucchiai di olio extravergine di oliva

6 uova

80 gr di ricotta

100 ml di latte

200 gr di mozzarella

50 gr di parmigiano grattuggiato

sale e pepe

1/2 bicchiere di vino bianco

difficoltà: minima

tempi: preparazione 40 minuti

cottura – 40 minuti

dosi: 6/8 persone

Preparate le patate (per la cottura vedi crocchette di patate) e tagliatele a cubetti. Con l’aiuto di una mandolina affettate finemente la cipolla e fatela rosolare per 10/15 minuti con l’olio extravergine di oliva sfumando con il vino bianco. Aggiungete le patate a dadini, salate, pepate e lasciate insaporire per 5/10 minuti.

Nel frattempo sbattete le uova in una ciotola capiente con la ricotta, il latte, il formaggio grattuggiato e la mozzarella a dadini (usate sempre quello del giorno prima o, in caso sia fresca, fatela asciugare già tagliata in frigo per qualche ora prima di usarla).

Versate il composto ottenuto in uno stampo per crostate precedemente imburrato e cuocete in forno già caldo a 180° per 40 minuti controllando la cottura con uno stecco. Se esce pulito vuol dire che la frittata è pronta.

Servitela tagliata a dadini per apertivo o come secondo accompagnata da una bella insalata.

20140619_111112_1_Fotor

 lettura consigliata:

lo-schiaffo  la storia si apre con un barbecue  in una bella casa australiana di Melbourne. Una piccola comunità, un mix di culture differenti che crolla come un cartello di carte al suono di uno schiaffo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...