dulcis in fundo

brioche viennoise al cioccolato

la prima volta che ho assaggiato una brioche viennoise era con mia madre a Nantes, la sua città. Avrò avuto forse 6 o 7 anni, passeggiavamo per le stradine dietro rue du Calvaire e siamo state letteralmente investite da un profumo meraviglioso. Io, golosa fin dalla culla, l’ ho guardata con gli occhi da cerbiatto e lei me ne ha comprata una in una piccola boulangerie con i tavolini all’aperto. E’ stato un momento bellissimo; l’atmosfera, vedere mia madre felice nel suo Paese, il sapore rotondo e burroso di quella brioche. Ogni volta che assaggio un dolce come quello mi viene in mente quell’istante preciso e il piacere del palato si confonde con quello dei ricordi.

Non mi aspetto che mangiando la vostra viennoise al cioccolato chiudiate gli occhi e immaginiate di essere in un piccolo bistrot di Parigi (non sono ancora così brava 🙂 ) ma di sicuro vi innamorerete come me del suo sapore.

ingredienti:

350 gr di farina (meglio se di manitoba)

8 gr di sale

45 gr di zucchero

21 gr di lievito fresco

4 uova (fredde)

1 tuorlo (freddo)

220 gr di burro

180 gr di cioccolato fondente di buona qualità

1 uovo per la doratura

difficoltà: elevata

tempi: preparazione – 45 min

lievitazione – minimo 5 ore

cottura – 30 minuti

dosi: 8 persone

Disponete la farina a fontana nella ciotola del robot, aggiungete al centro le uova e a lato, formando un triangolo, il sale, lo zucchero e il lievito. E’ importante che gli ingredienti siano ben separati. In caso contrario il lievito li assorbirebbe tutti troppo rapidamente compromettendo la giusta lievitazione dell’impasto.

Lavorate la pasta con le fruste a spirale per circa 10 minuti (volendo potete fare il tutto a mano, l’importante è che abbiate la pazienza di lavorare la pasta a lungo e con forza).

Incorporate infine il burro a temperatura ambiente tagliato a pezzetti e lavorate fino a quando l’impasto non si stacca dai bordi del recipiente.

Lasciate riposare la pasta per circa 30 minuti senza toglierla dal contenitore nel quale è stata lavorata. Successivamente formate una palla e disponetele in una ciotola leggermente infarinata coprendo con della pellicola trasparente. Disponete in frigorifero e fate riposare da un minimo di 3 ad un massimo di 24 ore (personalmente ho aspettato 16 ore).

Trascorso questo tempo togliete l’impasto dal frigorifero e sminuzzate grossolanamente il cioccolato. Schiacciate l’impasto sulle pepite di cioccolato di modo che ne sia ricoperto su tutti i lati (per essere sicuri che la cioccolata aderisca bene non utilizzate farina sul piano di lavoro). Fate nuovamente una palla e trasferitela in uno stampo abbastanza stretto e dai bordi alti. Lasciate lievitare ancora per un paio d’ore. L’impasto deve praticamente raddoppiare il suo volume.

Preriscaldate il forno a 160° e cuocete la brioche per 15 minuti, abbassate a 150° e continuate per altri 15 minuti. Non aprite assolutamente il forno durante la cottura.

Una volta pronta (controllate sempre la cottura con uno stecco per essere sicuri) spegnete il forno e aprite lo sportello, lasciate riposare la brioche in questo modo per circa 10 minuti in modo che esca tutta l’uminidità.

Sformate e servitela tiepida con le pepite di cioccolato che si sciolgono in bocca, mi ringrazierete 🙂

lettura consigliata:

nipote_linh  un libro che ho letto in due giorni e che mi ha letteralmente lasciato senza fiato. Delicatissimo, struggente, semplicemente meraviglioso.

4 risposte »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...