secondi e sfizi salati

coq au vin

Lo scorso sabato ho avuto a cena le mie più vecchie amiche. Abitiamo quasi tutte nella stessa città ma non ci vediamo mai, meno male che ogni tanto arriva l’unica che non vive a Roma a salvarci, così non abbiamo scuse per non vederci!La cosa bella delle amiche che ti conoscono da sempre è che puoi stare con loro due volte l’anno e ritrovare intatta la stessa atmosfera di sempre; come ai tempi della scuola, quando ti vedevi tutte le mattine e avevi il coraggio di passare comunque ore al telefono durante il pomeriggio 🙂

Per persone così importanti non potevo non preparare una ricetta ricercata ma al tempo stesso semplice da realizzare (abbiamo passato la giornata al bioparco con i bambini). Basta giusto organizzarsi con un po’ di anticipo, la ricetta richiede una lunga marinatura e una cottura lenta, e il pollo si cucina praticamente da solo.

ingredienti:

1 pollo a pezzi da 1,3 kg circa

100 gr di pancetta dolce

6 cipolline sbucciate

12 champignon

1/2 bottiglia di vino rosso (scegliete una bottiglia di qualità visto che il pollo vi marinerà dentro per diverse ore)

2 cucchiai di polpa di pomodoro (o uno di concentrato)

300 ml di brodo vegetale

1 mazzetto di prezzemolo

timo

1 foglia di alloro

1 cucchiaio di farina

olio extravergine di oliva

25 gr di burro

sale

pepe

difficoltà: media

tempi: preparazione 20 min + il tempo di riposo

cottura – 2 ore circa

dosi: 4 persone

Sistemate i pezzi di pollo in una terrina con il vino, l’alloro, il timo, sale e pepe. Lasciate marinare per almeno 8 ore.

In una padella scaldate un filo di olio con metà del burro e rosolatevi la pancetta, le cipolline e i funghi tagliati a spicchi. Appena cominciano a prendere colore scolateli e teneteli da parte.

Sgocciolate il pollo dalla marinata e saltatelo nel fondo di cottura dei funghi aggiungendo il burro restante. Fatelo rosolare per qualche minuto e poi cospargetelo con la farina, girandolo con cura.

Trasferite il tutto in una casseruola capiente. Unite il brodo caldo, il cognac (potete usarlo per sciogliere le parti caramellate della padella unendole poi al pollo), i funghi, la pancetta, le cipolline e il pomodoro. Regolate di sale e pepe e fate cuocere a fuoco lento per un paio di ore circa (al momento di servire se il sugo vi sembra troppo liquido potete addensarlo con un ulteriore cucchiaio di farina setacciata). Profumate con il prezzemolo tritato.

coq_au_vin

lettura consigliata:

indexho letto Rocambole durante un’estate a casa dei miei nonni. Quel grosso tomo azzurro e stinto mi ha incuriosito subito e mi sono appassionata da morire a questo feuilleton francese di fine ottocento. Intrighi, intrecci, storie d’amore; se chiudo gli occhi sento ancora l’odore un pò ammuffito del libro, il profumo che veniva dalla cucina e la moquette soffice nella stanza dove i miei nonni mi hanno viziata e coccolata ogni volta che hanno potuto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...