dulcis in fundo

crème caramel

Lo so, il crème caramel forse non è il dessert più originale del mondo ma lo trovo delizioso e chic. Trovare una buona ricetta poi non è stato affatto facile. Servitelo in monoporzioni magari con decori al caramello, non potete non avere successo 😉

ingredienti:

500 ml di latte intero

3 uova e un tuorlo

120 gr di zucchero

una stecca di vaniglia

per il caramello:

100 gr di zucchero

1 cucchiaio raso di acqua

difficoltà: minima

tempi: preparazione – 10 min

cottura – 1 ora circa

raffreddamento – 2/3 ore

dosi: 6 persone

Versate in un pentolino il latte in cui avete messo la stecca di vaniglia incisa nel senso della lunghezza. Appena raggiunto il bollore togliete dal fuoco e lasciate riposare almeno per 15 minuti di modo che assorba il profumo di vaniglia.

Rompete le uova in una ciotola e mescolate lentamente di modo che il composto non incorpori troppa aria.

Nel frattempo preparate il caramello mettendo lo zucchero e il cucchiaio di acqua sul fuoco. Non mescolate ma aspettate che si formi il caramello facendo attenzione che il composto non bruci.

Ponetelo poi sul fondo di 6 stampini monoporzione o in uno grande.

creme_caramel_prep1

Filtrate il latte, unitelo alle uova e versate il tutto negli stampini.

Sistemate il tutto in una teglia a sponde alte e fate cuocere in forno caldo – 150° circa – per un’oretta.

creme_caramel_prep2

Il crème caramel è pronto quando la crema si è rappresa pur risultando morbida.

Lasciate intiepidire nell’acqua di cottura e poi trasferite in frigo per almeno un paio d’ore.

creme_caramel

Piccoli suggerimenti:

Se volete potete creare delle forme di caramello croccante con le quali decorare i vostri dolci. Devo ammettere che il risultato che vedete nella foto è frutto di pura fortuna. Ho versato il caramello bollente in stampini leggermente inumiditi, il contrasto di temperatura lo fa fatto subito indurire. Al momento di servire ho sformato il crème caramel e recuperato la rosa croccante che si era formata sul fondo degli stampini.

Tenete d’occhio la cottura del dolce, è importante che l’acqua che usate per il bagno maria cuocendosi non penetri nella crema.

lettura consigliata:

Jezabel

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...