dulcis in fundo

brioches

briochedef_Fotor

le brioches mi fanno pensare alle colazioni del sabato mattina nella vita pre-figli: caffè a letto e ore a leggere giornali e riviste. Adesso le colazioni del sabato mattina sono un pò più movimentate ma questo dolce rimane un morbido piacere, anche se mangiato di fretta.

ingredienti:

350 gr di farina

8 gr di sale

45 gr di zucchero

21 gr di lievito fresco

4 uova (fredde)

1 tuorlo (freddo)

220 gr di burro

1 uovo e 1 tuorlo per la doratura

difficoltà: elevata

tempi: preparazione – 45 min

lievitazione – minimo 5 ore

cottura – 30 minuti

dosi: 12 brioches da 50 gr

Disponete la farina a fontana nella ciotola del robot, aggiungete al centro le uova e a lato, formando un triangolo, il sale, lo zucchero e il lievito. E’ importante che gli ingredienti siano ben separati. In caso contrario il lievito li assorbirebbe tutti troppo rapidamente compromettendo la giusta lievitazione dell’impasto.

Lavorate la pasta con le fruste a spirale per circa 10 minuti.

Incorporate infine il burro a temperatura ambiente tagliato a pezzetti e lavorate fino a quando l’impasto non si stacca dai bordi del recipiente.

Lasciate riposare la pasta per circa 30 minuti senza toglierla dal contenitore nel quale è stata lavorata. Successivamente formate una palla e disponetele in una ciotola leggermente infarinata coprendo con della pellicola trasparente. Disponete in frigorifero e fate lievitare da un minimo di 3 ad un massimo di 24 ore.

Una volta passato il tempo della prima lievitazione suddividete la pasta in 50 porzioni sferiche da 50 gr l’una che disporrete su una placca ricoperta di carta da forno coprendole con un canovaccio pulito. Lasciate lievitare per ancora 1 ora e 30 min circa.

Spennellate la superficie con l’uovo leggermente sbattuto e decorate con la granella di zucchero.

Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 15 min. Una volta sfornate le brioches lasciatele raffreddare su una gratella per dolci.

brioche_levit_2_Fotor_Fotor_Collage

piccoli suggerimenti:

Un ambiente troppo umido o freddo compromette molto la lievitazione.

Le dosi indicate sono quelle che ho testato personalmente, sconsiglio di diminuirle o aumentarle.

lettura consigliata:

indexun carico di autoironia irresistibile, uno humor caustico che vi sarà sorridere dalla prima all’ultima pagina. Le brioche mi fanno pensare ad una delle parti più divertenti del libro, amo questo autore ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...