dulcis in fundo

babbà

babba_Fotor

Il babba’ è il re dei dolci. Non solo perché è buonissimo ma perché fa una scena pazzesca. Presentarsi con un dessert del genere vuol dire aver vinto la partita in ogni caso. Detto questo, non posso negare che sia un dolce piuttosto complicato. Non è tanto quello che va fatto ma la buona volontà che ci vuole. Il segreto sono  una lunga lavorazione dell’impasto e la pazienza di aspettare i giusti tempi di lievitazione. Insomma forza e coraggio perché il risultato di fa sentire davvero orgogliosa.

Ingredienti:

480 gr di farina manitoba

8 uova

160 gr di burro

50 gr di zucchero

40 gr di lievito fresco

2 fialette di aroma al limone

2 fialette di aroma al rhum

2 fialette di aroma alla vaniglia

per la bagna:

2 lt di acqua

300 gr di zucchero

buccia di limone

4 fialette di aroma alla vaniglia

1 bustina di vanillina

8 fialette di aroma al rhum

3 fialette di aroma al limone

difficoltà: elevata

tempi: preparazione – 45 min

lievitazione – 5 ore circa

cottura – 30 min

dosi: 12 persone

Disponete la farina setacciata in una bastardella piuttosto capiente ponendo al centro 3 uova, il burro e il lievito precedentemente sciolti. Lavorate gli ingredienti con la frusta a spirale per 15 min dal centro verso i bordi di modo da incorporare progressivamente tutta la farina.

Aggiungete gli aromi e lavorate, sempre con le fruste, per almeno altri 30 min aggiungendo una alla volta le uova rimaste. L’impasto è pronto quando cominciano a formarsi delle bolle in superficie e sollevandolo risulta piuttosto colloso. Lasciate quindi riposare la pasta all’interno della bastardella per circa 2 ore.

Trasferite l’impasto nello stampo definitivo del diametro di circa 30/32 cm e lasciate lievitare ancora fino a quando la pasta avrà riempito completamente lo spazio (circa 3 ore).

Infornate in forno già caldo a 200° per 15 min. Abbassate successivamente la temperatura a 170° attivando la funzione ventilata e cuocete per altri 15 min.

Preparate nel frattempo la bagna facendo bollire nell’acqua le bucce di limone e aggiungendo gli altri aromi indicati (potete aumentare o diminuire le quantità indicate a seconda di quanto volete che sia profumato il composto).

Appena sformato passatelo subito nel piatto da portata e irroratelo con la bagna ormai fredda. Nel caso in cui quest’ultima non sia ancora pronta potete bagnare il dolce in un secondo momento ma in questo caso il liquido dovrà essere caldo.

baba_prep1_Fotor_Collage

Piccoli suggerimenti:

La buona riuscita del babbà dipende da due fattori: la lunga lavorazione e la lievitazione. Nel primo caso dovete solo armarvi di pazienza, nel secondo assicuratevi che l’ambiente in cui ponete il dolce non sia troppo umido o freddo (la lievitazione risulterebbe piuttosto difficile).

La quantità di bagna da utilizzare dipende ovviamente da quanto volete che il dolce risulti imbevuto, non dovete necessariamente utilizzare tutta il liquido preparato.

Potete decorare il dolce con crema pasticciera e frutta fresca o scaglie di cioccolato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...